Il Forex

Cos’è il Forex

Le richieste più gettonate sul web vedono l’argomento “Forex”, attualmente, come assoluto protagonista. ma cos’è il forex? E’ possibile diventare ricchi con il trading online?

Crediamo, purtroppo, che la maggior parte delle persone che pongono tali domande non sappiano di cosa stanno parlando. Se siete arrivati fino al nostro sito è certamente perché la curiosità e la voglia di conoscenza della materia del trading online stimola la vostra mente. Lasciamo quindi un attimo da parte il guadagno e proviamo a spiegare cos’è il Forex.

download

Cos’è il Forex: significato dell’acronimo Forex

L’acronimo Forex deriva dalla definizione Foreign exchange market, ovvero “mercato di scambio di valute straniere”. Quando leggerete sui siti di trading parole come FXcurrency marketmercato valutario o mercato dei cambi, sappiate che state leggendo la parola Forex.

Nel mercato dei cambi, come è evidente dalla definizione sopracitata, si specula sulle valute, ovvero le monete dei vari Paesi. Giocare in Borsa con il Forex non è sempre stato possibile, ma grazie ad un accordo internazionale del 1971, e la successiva espansione di internet, il Forex è arrivato anche nelle nostre case. Come per tutte le altre tipologie di investimenti, anche per operare con il Forex occorre aprire un conto presso una società di intermediazione finanziaria.

Le operazioni nel mercato Forex

scalping-trading

In base alla strategia di trading online che sceglierete, ai vostri obbiettivi e alle vostre capacità, potrete cos’è il forex e operare in diversi modi:

  • Attraverso una compravendita di valute con un contratto che stabilisce una determinata data di scambio e un tasso di cambio fisso. (Forward)
  • Attraverso un contratto che stabilisce anche la quantità di valute da scambiare, oltre alla scadenza e al tasso. (Futures)
  • Attraverso uno scambio di valute periodico con un accordo che stabilisce una data per l’inversione dei ruoli dei due contraenti (ovvero l’acquirente diventerà il venditore e viceversa). (Swap)
  • Attraverso uno scambio di valute diretto e a breve scadenza. (Spot)

Cos’è il Forex e cosa influenza il mercato valutario

Partiamo da un presupposto: i tassi di cambio nel Forex possono essere influenzati da un numero infinito di fattori. La politica economica, l’avvento di una guerra, l’instabilità governativa, ma anche incremento o decremento dello status occupazionale della nazione, mobilitazioni sociali per grandi opere nazionali od internazionali e molto altro.

I fattori di incidenza, dunque, sono tanti e diversi. Ma quello principale è senza dubbio la speculazione.

Può sembrare paradossale, soprattutto se chi legge non sa cos’è il Forex e non ha mai avuto a che fare con nessun tipo di mercato finanziario, ma in parole povere il principale motivo di influenza sul mercato Forex sono appunto gli operatori che agiscono all’interno dello stesso mercato.

Facendo trading su un prezzo infatti, sia in termini di acquisto che di vendita, tecnicamente quel prezzo cambierà, e questo produrrà quasi certamente un effetto a catena che incrementerà il fenomeno.
Non solo questi però sono gli elementi che incidono sul prezzo delle valute, anche gli scambi commerciali fra paesi giocano un ruolo fondamentale.
Maggiori saranno i flussi di importazione ed esportazione internazionale e maggiore sarà il valore di cambiamento riflesso sulla moneta, anche in funzione dei tassi di inflazione del paese di origine o di destinazione delle merci interessate agli scambi.

Scendendo nei dettagli e scoprendo cos’è il forex, soffermiamoci sulle valute. Le principali valute che caratterizzano gli scambi del Forex sono: il Dollaro USA, l’Euro, lo Yen giapponese, il Pound inglese e il Franco svizzero.

Rispetto agli altri mercati finanziari, il Forex si distingue per alcune particolari caratteristiche che lo rendono il più grande e il più appassionante mercato finanziario del mondo.

  • Elevato volume degli scambi
  • Altissima liquidità
  • Decentramento geografico
  • Durata degli scambi di 24 h al giorno
  • Assenza di compensazione
  • Presenza sul mercato della maggior parte degli operatori finanziari

Per approfondire l’argomento, potete leggere anche la nostra guida sull’ Analisi valute.

Cos’è il forex: operare investimenti

Parlare di Forex significa avere a che fare con coppie di valute (ossia: vendere una valuta e acquistarne un’altra, o viceversa) il mercato si baserà SEMPRE su questo presupposto.
Se per esempio si ritiene che il pound britannico tenderà ad essere più forte rispetto al dollaro americano, allora la coppia di valute da acquistare sarà GBP/USD, o viceversa venderle se nutri il convincimento opposto.

Questo consentirà di operare sempre nella direzione della valutazione effettuata, valutazione che chiaramente nella maggior parte dei casi dovrà essere avvalorata da precisi segnali del mercato. Questi segnali sono diversi dai fattori di incidenza di cui si accennava poco sopra, ma rappresentano a tutti gli effetti il cuore delle valutazioni sul Forex trading.

Saper interfacciarsi con i grafici forex, che misurano e rappresentano gli andamenti dei mercati, riuscendo inoltre ad integrare adeguati indicatori per capire con maggior certezza la direzionalità delle linee di tendenza dei prezzi, significa interpretare quei famosi segnali di trading.

Le tecniche di lettura dei grafici sono di fondamentale importanza per capire cos’è il Forex, e non rappresentano di certo un elemento di facile interpretazioni. Saper leggere i grafici è frutto di studi approfonditi in merito a nozioni e teorie che gravitano intorno al Forex, e necessitano applicazione approfondita affiancata da una buona dose di pratica, che permetta di sperimentare sul campo le tecniche via via acquisite studiando.

Gli investitori del mercato forex

Riguardo il punto 6 dell’elenco vogliamo fare una precisazione. Nel Forex, gli investitori possono essere divisi in due gruppi in base alle loro funzioni e attività sul mercato:

  1. Mercato interbancario: si riferisce ai “grossi” investitori che operano tra loro in modo diretto, e ne fanno parte le Banche centrali, le Banche commerciali e le Istituzioni finanziarie.
  2. Mercato al dettaglio: si riferisce ai piccoli investitori, che operano attraverso i broker (intermediari tra mercato interbancario e mercato al dettaglio), e ne fanno parte le imprese, gli individui e i fondi speculativi.

Se volete iniziare a cos’è il forex ed investire, per prima cosa dovrete aprire un account presso una piattaforma di intermediazione finanziaria. Tra i migliori broker Forex presenti sul web segnaliamo GTCM e FXGM.