Strategie Forex

Forex Trend

Per aumentare le probabilità di successo nel trading online e nel mercato valutario, uno dei miglior modi è operare nella stessa direzione del trend. Per fare questo, occorre saper individuare la direzione di uno strumento finanziario. Di seguito ci occuperemo specificatamente del Forex trend, per comprenderne tutte le caratteristiche.

Forex trend: cosa è un trend e quali sono i metodi per identificarlo?

Il Forex trend è la direzione, o tendenza, che il mercato valutario ha preso in un determinato momento o intraprenderà nel futuro. Si tratta dell’elemento chiave, nell’ambito del trading online, che determina la riuscita o il fallimento di una transazione finanziaria.

Prevedere un trend è quindi l’obbiettivo principale di ogni trader, utilizzando diverse tecniche facenti parte dell’analisi tecnica e dell’analisi fondamentale.
Un trend può essere di tre tipi:

  • Trend rialzista: si verifica quando avviene una costante crescita dei prezzi.
  • Trend ribassista: si verifica quando avviene una costante diminuzione dei prezzi
  • Trend laterale: si verifica quando un prezzo si mantiene su valori equilibrati, senza rilevanti salite o discese.

Il primo consiglio che vogliamo fornirvi è quello di non operare mai, con il Forex, se un trend non è netto e verificabile. In una situazione di questo tipo potreste infatti fallire un’operazione finanziaria per pochi punti, subendo perdite. Per quanto l’individuazione di un trend sia, in un certo qual modo, soggettiva, esistono alcuni particolari metodi più affidabili per determinarne l’esistenza e la direzione.

Il primo passo è quello di stabilire un arco temporale di riferimento, ovvero se vogliamo basarci sul breve, sul medio o sul lungo termine. La scelta dell’arco temporale è ovviamente legata allo stile di trading Forex che avete scelto. Ricordiamo infatti che il trading di posizione si basa sul lungo termine, mentre ad esempio, il day trading consiste in operazioni giornaliere. Tendenzialmente, appare intuibile che i trend più veritieri saranno quelli osservati nel lungo periodo, soprattutto se corredati da appositi indicatori particolarmente adatti per l’analisi a medio e lungo termine.

Media mobile e altri strumenti per identificare un trend nei mercati finanziari

Sono tre le metodologie che vogliamo consigliarvi per individuare un trend:

  • Media mobile semplice: la media mobile è uno strumento di analisi tecnica  molto importante e largamente utilizzato nelle strategie forex, che rappresenta il valore medio di una serie di dati, e viene calcolata sommando tutti i dati e dividendoli poi per il numero di osservazioni. Esistono tre tipi di media mobile: semplice, ponderata ed esponenziale. Quella che vogliamo prendere a riferimento per individuare un trend nel Forex è la media semplice. Si tratta di un calcolo immediato e attendibile. Ciò che occorre fare con questo metodo, è sommare tutti i prezzi di chiusura registrati nell’arco temporale di interesse, ed osservare, tracciando una trend line (linea di tendenza), in che direzione si sono mossi.
  • Tre medie mobili: con questo metodo si realizzano tre medie mobili semplici, a 20, a 40 e a 50 periodi. La successiva media tra i risultati dati dai tre calcoli, dovrebbe indicarvi, con un’alta percentuale di esattezza, se un trend è in atto e quale direzione ha preso.
  • L’indicatore RSI: si tratta di uno degli indicatori più importanti nel Forex. Attraverso questo strumento, non solo sarà possibile determinare un trend, ma potrete ricavarne anche ottime informazioni per capire in che punto del trend conviene di più aprire una posizione.

Ulteriori indicatori del trend

Alla luce di quanto precede, appare evidente che un trend è molto difficile da individuare con certezza, in virtù delle numerose variabili in gioco e dei diversi falsi segnali riscontrabili nell’osservazione di un grafico. È quanto mai opportuno dunque avvalersi degli indicatori, strumenti matematici utili all’individuazione della direzione e della forza di un trend.

Nota bene: gli indicatori, da un punto di vista individuale, hanno una valenza di previsione decisamente relativa e sicuramente minore rispetto all’utilizzo di diversi indicatori contemporanemante.

Forex trend: Indicatore ADX (Average directional index)

Tecnicamente, l’indicatore ADX non è un vero e proprio strumento di individuazione del trend,  bensì si occupa di definire la forza (detta Momentum) della tendenza.
L’aspetto del momentum è importante tanto quanto la direzionalità di un trend, poiché in entrambi i casi si possono ottenere segnali di solidità sufficiente ai fini dell’apertura di una  posizione di trading.

Un trend di intensità superiore ad una determinata media, suggerisce la possibilità di entrare nel mercato.
Lo scopo principale è quello di scongiurare l’ipotesi di trend laterale, ossia una tendenza che oscilla fra valori ravvicinati senza prendere una direzione precisa.

L’ADX si basa su un parametro di valori racchiuso fra lo 0 e il 100, al di sopra e al di sotto della linea 50 è possibile dedurre quindi un trend da caratteristiche nette o, viceversa, tendenti al mercato laterale.

ADL (Advance decline line)

L’ADL è un indicatore di trend a tutti gli effetti, utile a stabilire una direzione della linea di tendenza o, viceversa, prevederne eventuali segnali di inversione imminente.

Il metodo di applicazione dell’Advance decline line nel Forex è strutturato in modo da confrontare un tot di momenti in cui il mercato tende ad avanzare e un tot di momenti in cui tende ad indietreggiare, il tutto circoscritto ad un determinato valore temporale.

La formula del calcolo ADL è:  Numero delle barre in fase di aumento MENO il numero delle barre in fase di calo, il tutto addizionato al valore dell’Advance decline line riferita al periodo precedente.

I segnali dell’indicatore ADL si basano su tre fattori: se l’ADL e i prezzi aumentano, si evidenzia una certa solidità del trend al rialzo. Viceversa, un calo di questi due elementi denota una solidità del trend al ribasso. Se invece  tra l’indicatore e il prezzo sussiste una cosiddetta divergenza, questo potrebbe rappresentare il segnale di una pausa o di un’imminente inversione del trend.

Tendenzialmente, l’ADL ha maggiore efficacia su base daily, almeno per quanto riguarda la determinazione della lunghezza e della forza di un trend.

Seguire il forex trend è la prima tecnica da imparare per ottenere successo nel mercato valutario. Sul nostro sito potrete scoprire anche tutte le più efficaci strategie forex.