Guide

Market profile

In relazione agli strumenti di analisi utilizzati dai traders per gli investimenti sui mercati finanziari, vogliamo oggi parlare del Market profile. Si tratta di una tecnica avanzata che permette di apprendere importanti informazioni sui prezzi e sul tempo.

Il Market profile non è un indicatore vero e proprio, quanto piuttosto un supporto all’interpretazione dei mercati. Si può associare agli altri strumenti normalmente utilizzati dagli investitori per le operazioni di Forex Trading.

Market profile: il profilo di mercato nell’analisi tecnica e nel trading online

Il Market profile è una tecnica sviluppata da Peter Steidlmayer nel 1980 e divenuta molto in voga negli anni d’oro delle operazioni finanziarie made in Usa. Essa analizza, generalmente, le dinamiche intraday. Con il termine intraday, che letteralmente significa “in giornata”, si intendono tutte quelle operazioni Forex a breve e a brevissimo tempo, ovvero le posizioni aperte e chiuse nella stessa giornata.
Con il Market profile è possibile determinare, in modo abbastanza verosimile, quali sono i valori di prezzo con i quali operano i protagonisti del mercato, in relazione ad uno specifico strumento finanziario. A livello grafico, viene assegnata una lettera ad ogni prezzo registrato in un determinato arco temporale. Terminato il lasso di tempo preimpostato, si procede assegnando una seconda lettera agli altri valori che si registrano in un nuovo periodo.

Tale operazione si ripete fino al termine delle contrattazioni. Le lettere rappresentano la parte centrale del grafico, che si basa su due assi principali: l’asse X che corrisponde al tempo, e l’asse Y che corrisponde al prezzo. Ogni casella occupata da una lettera viene chiamata TPO (Time price opportunity).

Market Profile – Aspetto

Il Market profile è conosciuto anche come POC (Point of control), ovvero punto di controllo, poiché grazie alla formazione grafica che si viene a creare, si ha la possibilità di determinare un punto sul quale un prezzo è passato più volte. Un’altra determinazione importante è l’initial balance, ovvero l’area in cui un prezzo ha viaggiato durante la prima ora dell’arco temporale stabilito.

In realtà, più che i singoli valori toccati dal prezzo, il Market profile consente di individuare la somma dei volumi, per comprendere quanti scambi, effettivamente, si sono verificati ad un determinato prezzo.

Quali sono i vantaggi del profilo di mercato applicato al Forex?

In base alla descrizione data delle caratteristiche del Market profile, possiamo concludere che tale strumento presenti i seguenti vantaggi:

  • Consente di determinare i volumi scambiati durante un determinato arco temporale
  • Consente di terminare il tempo in cui sono avvenuti maggiori scambi
  • Consente di determinare il numero di ordini eseguiti in un preciso lasso di tempo
  • Consente di identificare i prezzi “giusti” del mercato
  • Consente di determinare i supporti e le resistenze

Come allestire un indicatore Market Profile utilizzando la piattaforma Metatrader

Come già accennato in diversi articoli, Metatrader è attualmente una delle piattaforme maggiormente affidabili ed utilizzate dai broker forex di tutto il mondo. Inoltre, a proposito dell’articolo di questo post, Metatrader consente di integrare una rappresentazione grafica del Market Profile installando l’indicatore nei nostro grafici.

Come sappiamo il profilo di mercato evidenzia la densità dei prezzi in proporzione alla tempistica analizzata, permettendo quindi di identificare una cosiddetta Value Area, ossia un momento specifico in cui la maggior parte degli scambi circoscritti al timeframe sono avvenuti ad un determinato prezzo.

L’interfaccia consente di impostare il profilo di mercato all’interno di grafici a cinque, quindici e trenta minutl.

Ovviamente il timeframe 5 minuti è in linea di principio quello che garantisce una precisione maggiore, tuttavia, soprattutto nelle prime sessioni di utilizzo, si consiglia di impostare un più gestibile timeframe a trenta minuti, sfruttando quindi una maggiore visibilità del fenomeno.

All’interno di Metatrader nel colorazioni del disegno sono disponibili in tre distinte versioni.
Nota bene: essendo un indicatore che mira per lo più ad identificare la “sensazione” del mercato, non sono utilizzati altri indicatori, ma si lavora esclusivamente sulle azioni compiute dal prezzo.

Qui sotto possiamo evidenziare una condizione tipica del grafico in Metatrader con profilo di mercato settato ed integrato.
In questo caso parliamo di un timeframe a 30 minuti, sono prese in analisi due sessioni di mercato ma quella giornaliera non appare ancora conclusa.

Da un punto di vista dell’impostazione cromatica, i prezzi non recenti vengono visualizzati in blu, mentre i prezzi più recenti sono in rosso.

Il punto di controllo e la Value Area, invece, sono rappresentati da sottili linee bianche e rappresentano appunto le aree di prezzo maggiormente rilevanti.

Utilizzare il Market profile è un ottimo modo sia per studiare la situazione all’interno dei mercati, sia per prevedere gli andamenti futuri dei prezzi. Come detto all’inizio del nostro articolo, si tratta di una strategia avanzata di analisi tecnica forex, e presuppone un certo grado di esperienza e conoscenza nell’ambito del trading online.

market profile
Market Profile – Interfaccia Metatrader4

In America l’utilizzo del Market Profile rappresenta un strategia molto popolare, mentre in Italia anche a distanza di alcuni anni tende viceversa a non decollare, anche per via di un’atavica diffidenza di alcuni operatori del settore che tendono a non fare particolare affidamento a questo strumento.

Va detto tuttavia che il profilo di mercato può rappresentare un valido alleato anche se si preferisce non utilizzarlo in modo esclusivo. Potrebbe viceversa essere integrato ad alcuni dei migliori indicatori forex e coadiuvato da un’attenta analisi tecnica, per consolidare un convincimento rispetto ad un’eventuale apertura di posizione o, al contrario, per dissuadere dal farlo.

Per superare le prime perplessità rispetto a questo strumento (che in realtà cela diverse utilità), si potrebbe valutare l’apertura di un account demo, utile ad affiancare ad un percorso didattico sullo studio di questa tipologia di indicatore grafico,  anche una sana attività pratica. Con un account demo infatti non rischieremo nulla del nostro capitale in soldi reali, e potremo saggiare la bontà di determinate strategie di trading forex in totale serenità e senza mettere a repentaglio il proprio bankroll.

A tale scopo, per realizzare i vostri investimenti, consigliamo l’apertura di un conto presso un broker finanziario sul web che, come GTCM, consenta di consultare materiale didattico relativo alle basi del trading e alle strategie più diffuse nel Forex.