Il Forex

Mercato Forex

Riteniamo sia molto importante presentare il mercato forex. sia dal punto di vista della sua Storia, sia per la sua “composizione”.

Il Forex è il più grande mercato del mondo. Il suo nome è l’acronimo di foreign exchange market, che tradotto in italiano significa “scambio di valuta estera”. Il Forex è infatti il mercato valutario, conosciuto anche come FX e Currency market.

Mercato Forex: cenni storici

Il mercato valutario è stato creato ufficialmente nel 1971. Prima di tale data, un accordo internazionale impediva la speculazione sulle valute, nell’intento di mantenere equilibrio tra le monete internazionali e impedire le fughe di capitali all’estero.

Ci si rese conto, però, che tale accordo impediva, di fatto, la crescita dell’economia, per svariati motivi legati ai tassi di cambio e di interesse. Dal 1971 in poi, le valute delle principali potenze economiche cominciarono a fluttuare liberamente spinte dal gioco della domanda e dell’offerta.

Nacque così anche il libero scambio, arrivato in seguito nelle case dei cittadini grazie ad ulteriori sblocchi e con l’evoluzione di Internet. Il principale centro finanziario del Forex è Londra, sia perché è proprio qui che è stato creato il mercato dell’Eurodollaro, sia perché, in termini di ubicazione, Londra vive di maggiori momenti in contemporanea con i mercati americani e asiatici. Oggi, grazie al trading online è possibile investire nel Forex anche da casa, con il supporto di efficienti intermediari come ad esempio GTCM.

Caratteristiche del mercato Forex

  • Il mercato forex non ha sede fisica, e per questa motivazione viene definito Over the Counter (OTC). Le negoziazioni avvengono tramite il web o al telefono. Tuttavia non è sempre stato così. Un tempo il forex trading, era appannaggio esclusivo dei grandi gruppi finanziari, società strutturate e banche.

Con l’avvento di internet tutto è cambiato, il mercato del Forex ha subito uno stravolgimento radicale che ha dato modo anche ai piccoli investitori privati di entrare in questo tipo di sistema, portando i propri capitali personali. È sufficiente infatti avere una connessione ad internet e delle conoscenze a riguardo, per raggiungere con un clic il mercato valutario internazionale, chiaramente col supporto di un broker finanziario adeguato.

  • Il Forex è aperto 24 h al giorno, esclusa la domenica. Ciò significa che è possibile speculare sulle valute in ogni momento della giornata, per quanto sia più indicato e proficuo concentrarsi nel momento di apertura in contemporanea tra i vari mercati esteri.
  • Il mercato valutario comprende tutti gli operatori attivi negli investimenti, ovvero Governi, Banche, Istituzioni, Imprese, investitori professionisti e traders privati.
  • I tassi di cambio risultano eterogenei, ciò significa che le fluttuazioni dipendono dai flussi monetari reali.
  • Il Forex anche il mercato con il più alto livello di liquidità

Operare sul mercato Forex significa monitorare le oscillazioni sui tassi di cambio delle valute e cercare di trarne profitto. E’ possibile aprire due tipi di posizione nel mercato valutario, operando sempre su coppie di valute:

  • Posizione long: il trader acquista una valuta ad un prezzo basso, prevedendo che cresca, e la rivende nel momento della crescita, percependo come guadagno la differenza tra i due prezzi.
  • Posizione short: il trader vende una valuta, prevedendo che essa perderà valore successivamente, e in quel momento la riacquista, con profitto.

Tipologie di operazioni nel mercato valutario

I tipi di negoziazione possibili nel Forex sono invece i seguenti:

  1. Forward: è un contratto che stabilisce uno scambio di valute tra due contraenti, in una determinata data e con un tasso fisso.
  2. Futures: si tratta di transazione forward che prevedono però date e importi standard, quindi non scelti dai contraenti.
  3. Swap: è un forward continuo, ovvero i due contraenti si scambiano valute per un certo periodo, impegnandosi ad invertire lo scambio a partire da una determinata data.
  4. Spot: è uno scambio diretto con scadenza a 2 gg.

Il mercato Forex è adatto ai piccoli investitori?

Tecnicamente il trading online sul forex è adatto a qualsiasi tipologia di investitore, dall’esperto di finanza e mercati azionistici o valutari, al piccolo imprenditore con una passione per questo tipo di settore.

Partiamo dal presupposto che operare nel forex richiede impegno, dedizione e soprattutto molto studio (non solo per adottare le migliori strategie di trading online, ma in questo caso anche e soprattutto per approfondire cosa sia lo scambio valutario, come si sviluppa, quali sono le principali regole del settore etc).
Dando quindi per scontato quanto precede, l’unico metro di paragone per capire se un mercato come il forex sia adatto o meno ai piccoli investitori è il margine di profitto realizzabile attraverso questo tipo di operazioni.

In buona sostanza, la domanda è: si possono ottenere dei buoni guadagni col forex pur non disponendo di grandi capitali finanziari da investire (come invece in possesso dei grandi gruppi finanziari e delle banche)?

La risposta è si, per due motivi:

Anzitutto, di base, si possono ottenere delle buone soddisfazioni anche mettendo in conto un investimento contenuto. Anzi, questo aspetto è augurabile soprattutto per i traders alle prime armi, per i quali è sconsigliato effettuare investimenti troppo ingenti vista la natura “acerba” della loro consapevolezza in relazione a questo tipo di mercato.

In secondo luogo, è possibile raggiungere risultati importanti grazie all’utilizzo della leva finanziaria, concetto che sta alla base del mercato forex a tutti i livelli.

La leva finanziaria

Si consiglia di approfondire sul portale il concetto di Leva, ma intanto possiamo riassumere dicendo che la leva finanziaria è – in estrema sintesi – uno strumento che consente di gestire grandi capitali finanziari utilizzando investimenti “in scala”.

Per esempio, con una leva 1:100, è possibile controllare e negoziare lotti di valore cento volte superiore alle nostre possibilità, garantendoci quindi potenziali guadagni maggiori (e perdite proporzionate alle possibilità dell’investitore, ovviamente.)

Tecnicamente, l’introduzione della leva finanziaria nel forex può essere considerato l’elemento chiave che ha comportato per il Foreign Exchange una crescita esponenziale, e un nuovo scenario ricco di possibilità per i piccoli investitori.

A prescindere dai dettagli circa il mondo del trading online, si consiglia di dare un’occhiata alle numerose strategie di trading che è possibile attuare operando nel mercato Forex. Vi segnaliamo qualche nome, affinché possiate prendere spunto per ulteriori approfondimenti: Forex ScalpingPrice Action, Trend trading.