Il Forex

Pillole di Forex

trendline-ok-c84c5

Oggi vogliamo proporvi alcune pillole di Forex, ossia delle piccole perle sui principali aspetti del mercato valutario. Verranno analizzati alcuni termini di glossario ricorrenti, le principali tecniche di previsione, nonché le strategie e gli strumenti di trading online.

Il settore degli investimenti è estremamente vasto, è importante quindi anzitutto avere un’infarinatura generale atta a capire come funzionano i mercati finanziari. Per fare questo ci focalizzeremo su alcuni punti principali.

Pillole di Forex: concetti base del Forex Trading

Per iniziare, proponiamo di seguito alcune pillole di Forex generali, utili a comprendere globalmente gli aspetti principali del mercato finanziario più grande del mondo:

Trend Line

La Trend line, o linea di tendenza, è uno dei pilastri dell’analisi tecnica. Con questo termine si intende una retta che unisce almeno due valori toccati da un prezzo (sia minimi che massimi) in un determinato arco temporale. Si tratta di uno strumento di trading facile da utilizzare ed è alla base dell’individuazione di un trend.

Verificare una tendenza significa comprendere i movimenti di mercato e di prezzo, inoltre – come sappiamo – l’obiettivo principale di un trader è quello di aprire una posizione seguendo la direzione del prezzo stesso, allo scopo di generare un profitto da questa operazione.

In sintesi, quindi, un’analisi adeguata della trend line permette al trader di capire in anticipo quando è il caso di entrare e quando di uscire da una posizione.
La maggior parte dei Forex trader tende ad operare sul breve termine, ossia facendo trading sui prezzi in prossimità della trend line (o sui rimbalzi dei prezzi sulla trend line)

Teniamo presente che una trend line può essere rialzista o ribassista. In ambo i casi il trader cercherà delle opportunità sui rimbalzi del prezzo all’interno della trend line (ossia quando il prezzo si avvicinerà alla linea di tendenza). La differenza sostanziale sarà l’azione:

in una trend line rialzista si cercheranno opportunità di acquisto quando il prezzo scenderà fino alla linea di tendenza, per poi tornare a salire.

In una trend line ribassista le operazioni si concretizzeranno quando il prezzo, prossimo alla linea, evidenzierà una possibilità di vendere prima di riprendere il percorso al ribasso.

 

chart_7_-4-bd056
Trend rialzista – Trend ribassista

Grafici a candele

I grafici a candele (candlesticks, o comunemente riconosciuti come “candele giapponesi”) rappresentano la tipologia di grafici forex maggiormente utilizzata dai traders del Forex. Tali grafici riportano il prezzo di apertura e di chiusura, nonché il valore minimo e il valore massimo toccati dallo strumento finanziario esaminato in un arco temporale prestabilito.

L’unione di tali punti andrà a formare una serie di rettangoli verticali, chiamati appunto candele. Questi rettangoli si differenziano per colore (bianco/nero o verde/rosso) e ci daranno preziose informazioni sul trend in atto.

Nota bene: i grafici a candele presentano sempre coppie di colori (la varietà delle coppie cromatiche è dettata principalmente dai format diversi che vengono adottati, tuttavia i settaggi generalmente permettono di selezionare le coppie di colori che si preferiscono) in quanto ad essi vengono assegnati il rialzo dei prezzi e il ribasso dei prezzi.

Anche la struttura della candela indica dei parametri: maggiore sarà il corpo del “rettangolo” maggiore sarà la volatilità del mercato rappresentata per il lasso di tempo determinato dal grafico.
Inoltre, trattandosi di due tipologie di candele distinte, rialzista e ribassista, anche i bordi superiori e inferiori avranno indici assegnati opposti. In una candela rialzista il prezzo di apertura sarà indicato nel margine inferiore, viceversa in una candela ribassista verrà indicato in quello superiore. Questo meccanismo è semplice ma tra è tra le più importanti pillole di Forex.

pa5
Un classico Grafico a Candela

Shadows

Per essere in grado di leggere agevolmente un grafico, è inoltre importante conoscere le cosiddette shadows, o ombre. Si tratta di linee che accompagnano e proseguono oltre le candele, sia verso l’alto che verso il basso. Le shadows indicano gli estremi di prezzo toccati nella fase delle contrattazioni. Essi non hanno a che vedere con il prezzo di chiusura, che può essere inferiore ad una contrattazione nel suo punto massimo.

Il vantaggio principale dei grafici a candele sta nella loro relativa semplicità di interpretazione. Ovviamente i grafici più dettagliati vi verranno offerti dalle migliori piattaforme, come ad esempio Meta Trader 4, che potrete utilizzare semplicemente aprendo un conto presso il broker GTCM.

Money Management

L’espressione Money Management si riferisce alle tecniche di gestione del denaro utilizzate con lo scopo principale di massimizzare i profitti e ridurre le perdite.
Tali tecniche riguardano essenzialmente due aspetti molto importanti degli investimenti nel forex: il primo è quello dei rischi legati alla posizione aperta, e l’altro ci aiuta a capire l’ammontare di capitale adeguato da investire in una operazione.

Pillole di forex: le domande più comuni sul mercato valutario

Molto spesso, soprattutto per i neofiti del settore, un’infarinatura tecnica di pillole di forex per operare nel trading online non è sufficiente. I dubbi, soprattutto nei primi tempi, si presenteranno puntuali nel corso dei primi approcci a questo immenso mercato finanziario. Vediamo insieme qualcuna fra le domande più comuni.

  • Meglio ottenere guadagni contenuti e frequenti, o tentare alti profitti nel breve termine?L’errore più comune di un trader agli albori della propria attività di investitore è quello di prendere in considerazione l’idea di arricchirsi in poco tempo.
    Ciò, quasi sempre, porta il trader a perdere i capitali investi rapidamente. Pertanto, la nostra risposta è consequenziale: è preferibile guadagnare poco ma spesso, imparando gradualmente ad associare le migliori strategie del trading online alle nostre operazioni forex.
  • Quali indicatori utilizzare nel forex?Se ci avete seguito fin qui, avrete notato che consigliamo spesso di associare più indicatori per seguire lo stesso trend. Il motivo principale è che nessun indicatore, da solo, è affidabile al 100%, peraltro molto spesso diversi indicatori forniscono diverse informazioni. Esistono indicatori di trend, di volume, di volatilità, di Momentum (intensità) e di ciclo. Tutti hanno una loro funzione all’interno dell’analisi forex.Quindi un numero maggiore di conferme corrisponderà a maggiore conoscenza dei particolari nei movimenti del mercato, facendo dunque aumentare le probabilità di successo. Tutto è legato alla capacità di saper interpretare i vari grafici di analisi forex, quindi la componente soggettiva sarà determinante.